La produzione del Gaudensius Blanc de Noir, la sboccatura o “Dégorgement”

Print Friendly, PDF & Email

La produzione del Gaudensius Blanc de Noir, la sboccatura o ``Dégorgement``

L’Etna è il territorio ideale in Sicilia per la produzione di spumante metodo classico, grazie al clima d’alta quota e ai suoi terreni vulcanici, posti ad altimetrie montane. Caratteristiche pedo e micro climatiche, che offrono condizioni ottimali per la coltivazione del Nerello Mascalese, che ben si presta alla spumantizzazione per i suoi alti livelli di acido malico e il peculiare corredo aromatico.

Diverse sono le fasi di produzione di una bottiglia di spumante metodo classico. Le uve di Nerello Mascalese, coltivate nella nostra tenuta di Cavanera Etnea , a Castiglione di Sicilia, dopo la raccolta leggermente anticipata, che varia a seconda dell’annata, tra la seconda metà e la fine di Settembre, subiscono la pressatura soffice e sono vinificate in bianco; successivamente, al termine della prima fermentazione, si avvia la presa di spuma in bottiglia secondo i dettami del Metodo Classico.

A questo punto, lo spumante affina sui lieviti per circa 32 mesi all’interno del tunnel scavato nella colata lavica ed è sottoposto a frequenti coupe de poignèe, al fine di elevarne le qualità olfattive ed organolettiche con l’obiettivo di mantenere la verticalità sul vitigno autoctono.


Si procede al remuage, ovvero al deposito delle fecce fini (nello specifico, i lieviti esausti che hanno effettuato la rifermentazione), nel collo della bottiglia. In questa fase il metodo classico, perfettamente limpido, deve essere mantenuto in punta in modo da non rimettere in sospensione il deposito accumulato e “sporcare” di nuovo lo spumante.

 

Passaggio successivo, per procedere alla sboccatura, è il congelamento del collo della bottiglia, circa 4-5 cm, attraverso l’immersione di questo in una soluzione di salamoia di glicole etilenico a -28°C, che forma un cono di ghiaccio nel collo che congela il deposito accumulato.

Con la sboccatura o dégorgement, eliminando il tappo a corona, si effettua l’espulsione del deposito ghiacciato, attraverso la naturale pressione dello spumante presente in bottiglia.

Il processo di sboccatura è considerato uno dei momenti cruciali nella produzione del metodo classico in generale, perchè è in questa fase che si determina la vita dello spumante:

  • si aggiunge la liqueur d’expedition ;
  • si effettua la tappatura con tappo in sughero;
  • si posiziona la gabbietta e il cappellotto, che permetterà di mantenere il tappo saldamente a posto nonostante la pressione di 6 bar che esiste all’interno della bottiglia.

Il Gaudensius Blanc de Noir Metodo Classico Etna Doc Brut si contraddistingue per l’intensità dei profumi agrumati e minerali, l’acidità sostenuta e  la finezza aromatica.

CONDIVIDI!