L’energia infinita del vulcano attivo
più alto d’Europa

Cavanera Sciara del Tiglio

Etna DOC - Contrada Zucconerò

Nerello Mascalese e una piccola parte di Nerello Cappuccio

Racchiude l’energia del vulcano, con eleganza e profondità, fedele alla terra, per natura. Cavanera Sciara del Tiglio è un blend di Nerello Mascalese e una piccola parte di Nerello Cappuccio, ottenuto dal raccolto in un vigneto di pochi ettari, in Contrada Zucconerò nel territorio di Castiglione di Sicilia, sul versante nord-est del vulcano Etna. Sciara del Tiglio ha l’essenza dei tratti peculiari del vulcano, fondati su carattere e longevità. Il passaggio in tonneaux per 18 mesi e un anno, almeno, di affinamento in bottiglia, è già un segno distintivo che esprime sfericità dei tannini, grande equilibrio e particolare persistenza al palato. L’olfatto è ricco di sentori fruttati di prugna, more e floreali di rosa appassita con delicata speziatura di pepe e noce moscata. Sontuoso, vivo, opulento, ricco di tannini eleganti che conferiscono una armonica persistenza.

Racchiude l’energia del vulcano, con eleganza e profondità, fedele alla terra, per natura. Cavanera Sciara del Tiglio è un blend di Nerello Mascalese e una piccola parte di Nerello Cappuccio, ottenuto dal raccolto in un vigneto di pochi ettari, in Contrada Zucconerò nel territorio di Castiglione di Sicilia, sul versante nord-est del vulcano Etna. Sciara del Tiglio ha l’essenza dei tratti peculiari del vulcano, fondati su carattere e longevità.


  • Classificazione: DOC Etna
  • Vitigno: Nerello Mascalese e una piccola parte di Nerello Cappuccio.
  • Pedoclima: Montano
  • Suolo: Sabbioso di origine vulcanica ma con una grande capacità drenante
  • Esposizione:Versante Nord del vulcano Etna, altitudine 800 mt s.l.m.
  • Contrada Zucconerò
analisi sensoriale e vinificazione
analisi sensoriale e vinificazione

ZONA DI PRODUZIONE

Etna – Contrada Zucconerò

Contrada Zucconerò è posta al limite altimetrico nord della DOC Etna a circa 800 mt s.l.m. e presenta dei suoli sabbiosi di varie granulometrie caratterizzati però da un’importante presenza di pietre con buono stato di aggregazione dovuto alla presenza di sostanza organica. Dal punto di vista climatico qui effettuiamo una viticoltura in puro clima “montano”, con importanti escursioni termiche anche di 20° durante la stagione vegetativa.

Cavanera Sciara del Tiglio

I vini di Contrada di Firriato sull’Etna

Nascono in single vineyard di pochi ettari per una produzione limitata e di nicchia, con vigneti e particelle che si caratterizzano per la naturale tipicizzazione che alcune contrade del versante nord del Grande Vulcano riescono a determinare e con caratteristiche ben definite per qualità e, soprattutto, per continuità di vendemmie ed annate. Zonazione, selezione delle viti e delle uve, microvinificazioni hanno costellato un percorso di ricerca che hanno portato all’eccellenza i vitigni della tradizione: Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio per le uve a bacca nera, Carricante e Catarratto per le uve a bacca bianca.

CAVANERA SCIARA DEL TIGLIO

Caratteristica delle annate

La ricetta

Filetto di maiale lardellato con jus al Cavanera rosso, verdure in agrodolce e quenelle di melanzane arrosto

Mettere le cipolle intere in una pirofila e infornare a 180° fino a cottura raggiunta. Procedere ad affettare la cipolla a medaglioni e ripassare in forno per una decina di minuti. Nel frattempo preparare la salsa al prezzemolo. Sbollentarlo per un minuto circa e passarlo in acqua fredda con ghiaccio per fissare il colore verde smeraldo dell’erba.

CONDIVIDI!

Firriato Winery, Custodi di un Terroir Autentico