La raffinata eleganza
dell’Etna Doc di Firriato

Cavanera Ripa di Scorciavacca

Etna DOC - Contrada Verzella

Carricante, Catarratto

Cavanera Ripa di Scorciavacca è un Cru Bianco Etna DOC che racchiude nel suo intenso e raffinato bouquet i sentori e la complessità di un terroir unico nel panorama viticolo siciliano, il vulcano Etna. Dai rigori invernali dell’alta montagna e dal rigoglio della vite coltivata in piena fascia solare nasce un elegante bianco di Firriato frutto dell’unione di Carricante e Catarratto, un single vineyard oggetto di meticolose attenzioni per il microclima privilegiato di cui gode.  I suoli “giovani”  sono particolarmente fertili  per la  presenza di un’elevata concentrazione di elementi nutritivi  che, in unione con le pratiche agronomiche di defogliazione e promozione della vigoria  delle viti, conferiscono un carattere deciso ed equilibrato tra acidità e morbidezza e un potenziale di longevità straordinario.

Cavanera Ripa di Scorciavacca è un Cru Bianco Etna DOC che racchiude nel suo intenso e raffinato bouquet i sentori e la complessità di un terroir unico nel panorama viticolo siciliano, il vulcano Etna. Dai rigori invernali dell’alta montagna e dal rigoglio della vite coltivata in piena fascia solare nasce un elegante bianco di Firriato frutto dell’unione di Carricante e Catarratto, un single vineyard oggetto di meticolose attenzioni per il microclima privilegiato di cui gode.


  • Classificazione: Etna Bianco DOC
  • Vitigno: Carricante-Catarratto
  • Pedoclima : montano
  • Suolo: franco sabbioso, di matrice vulcanica, con elevata capacità drenante
  • Esposizione: versante nord orientale del vulcano (dai 600 ai 750 metri s.l.m.)
  • Contrada Verzella
analisi sensoriale e vinificazione
analisi sensoriale e vinificazione

ZONA DI PRODUZIONE

Etna – Contrada Verzella

Situata nella parte nord-orientale del Vulcano, la Contrada Verzella gode di temperature invernali  generalmente basse, con notevoli variazioni termiche  tra il giorno e la notte. Questo clima particolare del suolo e dell’ambiente favorisce la complessità delle fragranze presenti nelle uve.

A proposito del

Cavanera Ripa di Scorciavacca

Federico Lombardo di Monte Iato, Responsabile Marketing & Comunicazione di Firriato, ci racconta il Cavanera Ripa di Scorciavacca Contrada Verzella, un vino bianco “di contrada” alle pendici del Vulcano attivo più alto d’Europa. Caratterizzato da una parte preponderante di Carricante, vitigno a bacca bianca autoctono dell’Etna, e una piccola parte di Carricante, il Cavanera Ripa di Scorciavacca è una splendida espressione della viticoltura etnea e porta con sé tutti i sentori e le componenti organolettiche tipiche del terroir etneo.

IL VINO IN 3 PAROLE: Minerale, fresco, potente.

CURIOSITÀ: Lo definiamo “vino di contrada” in quanto viene prodotto da un Crù, da un vigneto specifico ubicato in contrada Verzella sul versante nord del Vulcano. Il vigneto da cui proviene ha un’età media di circa 80 anni.

Cavanera Ripa di Scorciavacca

Clima montano nella fascia mediterranea

Cavanera sull’Etna è un contesto produttivo a se stante nel continente siciliano. L’interazione tra il clima montano che caratterizza l’Etna, l’esposizione solare della Tenuta posta ad altitudini sul livello del mare tra i 650 e gli 900 metri e il colore scuro dei suoli di origine vulcanica, determinano escursioni termiche elevate tra il giorno e la notte. Nei suoli vulcanici la ricchezza di scheletro permette alle radici delle viti di  penetrare in profondità  favorendo, naturalmente, la vigoria delle piante. Il Catarratto e il Carricante che nascono sull’Etna si caratterizzano per una complessità sensoriale e una elegante mineralità. Tra le pratiche agronomiche condotte nel vigneto di Ripa di Scorciavacca, il disciplinare Firriato prevede  la copertura dei grappoli . Tale attività nel vigneto favorisce il rallentamento della maturazione delle uve con il fine di aumentare la complessità  degli acini tramite la concentrazione dei precursori aromatici . L’insieme di tutte queste condizioni uniche da vita ad un vino che è espressione naturale e totalizzante di un territorio impareggiabile.

CAVANERA RIPA DI SCORCIAVACCA

Caratteristica delle annate

CAVANERA RIPA DI SCORCIAVACCA

Premi e Riconoscimenti

La ricetta

Tagliolino con tartar di gambero rosso di Mazara e scaglie di Tartufo di stagione

Preparare la base al burro, mischiando facendolo sciogliere in una padella, il burro salato e il burro normale. Aggiungervi le scaglie di tartufo nero e lasciare aromatizzare in frigo per 24h circa.

CONDIVIDI!

Firriato Winery, Custodi di un Terroir Autentico