L’esaltazione della viticoltura
eroica di montagna

Cavanera Balza delle Poiane

Etna DOC - Contrada Zottorinotto

Carricante e una piccola parte di Catarratto

È un vino bianco di gran classe, perché essenziale nel volersi distinguere per stile produttivo ed espressione enoica, ricercata eppure distintiva nel cogliere appieno il profilo aromatico delle sue uve prevalenti di Carricante, a cui viene aggiunta una piccola quota di uve di Catarratto, sempre ottenute da un vigneto posto in Contrada Zottorinotto, nel territorio di Castiglione di Sicilia, sul versante di nord est del vulcano. Aromaticità e mineralità in un gioco vibrante di mille sensazioni gusto- olfattive. Potenza e finezza in armonia con sentori balsamici e mineralità spinta al sublime, quando si arricchisce di fiori bianchi e scorze ricche di aromi di cedro e limone. Un’ampiezza che ha nel palato il suo fulgore nella marcata sapidità e nel richiamo, elegante e netto, di pesca bianca che sfocia in un finale di confetto alla mandorla finissimo ma prolungato, piacevolissimo.

È un vino bianco di gran classe, perché essenziale nel volersi distinguere per stile produttivo ed espressione enoica, ricercata eppure distintiva nel cogliere appieno il profilo aromatico delle sue uve prevalenti di Carricante, a cui viene aggiunta una piccola quota di uve di Catarratto, sempre ottenute da un vigneto posto in Contrada Zottorinotto, nel territorio di Castiglione di Sicilia, sul versante di nord est del vulcano.


  • Classificazione: Etna Bianco DOC
  • Vitigno:Carricante e una piccola parte di Catarratto
  • Pedoclima: Montano
  • Suolo: Sabbioso di varie granulometrie caratterizzato però da un’importante presenza di pietre
  • Esposizione: versante Nord del vulcano Etna a un’altitudine di circa 750-780 mt s.l.m.
  • Contrada Zottorinotto
analisi sensoriale e vinificazione
analisi sensoriale e vinificazione

ZONA DI PRODUZIONE

Etna – Contrada Zottorinotto

Contrada Zottorinotto si trova sul versante Nord del vulcano Etna, a un’altitudine di circa 750-780 mt s.l.m. Deve i suoi profili pedologici alla fase Mongibello Antico del vulcano, il suolo è sabbioso di origine vulcanica ma con una grande capacità drenante. La viticoltura in questa contrada è caratterizzata da aspetti climatici pedemontani: bassa pluviometria durante la stagione vegetativa, forte ventilazione ed importanti escursioni termiche tra il giorno e la notte, con sbalzi di temperature a volte anche di 18/20°C.

CAVANERA BALZA DELLE POIANE

La ricerca dell’eccellenza con i vini di Contrada

Sorgono nei vigneti singoli di pochi ettari per una produzione limitata e di nicchia, con vigneti e porzioni di terra che si distinguono per la naturale peculiarità che alcune zone del versante settentrionale del Maestoso Vulcano riescono a esprimere, con caratteristiche ben delineate in termini di qualità e, soprattutto, per la costante regolarità delle vendemmie e degli anni. Suddivisione territoriale, scelta attenta delle piante e delle uve, e piccole vinificazioni sono stati elementi chiave in un percorso di ricerca che ha portato all’elevazione dei vitigni tradizionali: Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio per le uve a bacca scura, Carricante e Catarratto per quelle a bacca bianca.

CAVANERA BALZA DELLE POIANE

Caratteristica delle annate

La ricetta

Trancio di Dentice con brunoise di verdure foglia al nero di seppia e maionese al basilico

Prendere il dentice squamato e delicato, fare dei tranci da 150 gr circa, condire con olio, sale, pepe e scottare prima la parte della pelle fino a renderla croccante, continuando poi la cottura in padella.

CONDIVIDI!

Firriato Winery, Custodi di un Terroir Autentico