L’eleganza discreta di un vino icona

L'ECRÚ

Passito IGT Sicilia

Zibibbo

L’Ecrù è un passito naturale prodotto con uve di Zibibbo. Per la vinificazione di questa prestigiosa etichetta, Firriato utilizza il metodo dell’infusione degli acini passiti nel vino, assoluta particolarità nel panorama vitivinicolo italiano. Teatro di questa unicità è il giardino degli appassimenti di Borgo Guarini. Il sole e il vento che caratterizzano il clima della tenuta, con la loro azione congiunta, determinano il processo di appassimento naturale dei grappoli per quasi 40 giorni. Il lento appassimento favorisce la concentrazione,  in ogni acino, dei profumi della macchia mediterranea. Le uve vengono quindi sgrappolate e messe in infusione nel vino determinando l’unicità de L’Ecrù. Non ci sono fermentazioni prolungate, interrotte e ripartite: gli acini a contatto col vino si gonfiano e cedono il loro prezioso apporto aromatico per un passito di impareggiabile equilibrio.


  • Classificazione: Passito IGT Sicilia
  • Vitigno: Zibibbo
  • Pedoclima: collinare
  • Suolo: medio impasto, argilloso limoso
  • Esposizione: sud ovest (da 250 a 400mt. s.l.m.)

ZONA DI PRODUZIONE

Borgo Guarini

@Firriato - mappa guarini - L'Ecrù

Borgo Guarini, con i suoi 165 ettari, è la tenuta più grande di Firriato e racconta di una Sicilia contadina, custode della terra e delle tradizioni più antiche. In questo paesaggio i colori sono intensi e cangianti come la luce particolare che determina questo scenario incontaminato.

@Firriato - Terroir borgo Guarini - L'Ecrù

L'Ecrù

Il Passito per infusione

L’Ecrù, un vino dolce naturale di inusitata finezza.  I riflessi e lo scintillio  dell’oro vivo del suo colore, ammaliano per l’armonia di profumi mediterranei e sentori floreali di rara eleganza. L’infusione dona all’Ecrù  una piacevolezza assoluta che si rivela con un bouquet dai sentori intensi che erompono raffinati nel calice con note composite e sofisticate. Al palato si manifestano le note aromatiche del miele di zagara e della citronella che si uniscono delicatamente al profumo dei datteri e della scorza d’arancia. L’Ecrù è un autentico tripudio dei sensi che mantiene perfettamente integra la freschezza della sua spalla acida.

L'Ecrù

Alta agronomia, infusione e profumi straordinari

Il metodo dell’infusione de L’Ecrù nasce da un lungo e lento processo che ha inizio nei vigneti di Zibibbo di Borgo Guarini. Firriato, per questa prestigiosa etichetta, prevede molteplici attività agronomiche con l’obiettivo, di ottenere già in pianta, le uve migliori per ogni successiva fase di vinificazione. Al tradizionale allevamento della vite a Guyot ,si è sperimentata una vera e propria specializzazione della produzione di uve col fine di ottenere due tipologie distinte di grappoli, una per l’appassimento, l’altra per la vinificazione. Per creare L’Ecrù sono quindi previste due distinte vendemmie.

@Firriato - 2 Galleria Il Giardino degli appassimenti a Borgo Guarini 3 - L'Ecrù
@Firriato - Annate LEcru il giardino degli appassimenti BG - L'Ecrù
@Firriato - Riconoscimenti e premi LEcru 1 - L'Ecrù
@Firriato - Lecru cannolo 9F6A5058 2 - L'Ecrù

La ricetta

Cannolo

Realizzare un impasto con 200 grammi di farina doppio ‘0 ,40 gr di strutto,20 grammi di zucchero,1 uovo, 1 pizzico di sale,30 gr di aceto di vino bianco e 40-50 gr di vino bianco ambrato. Durante la lavorazione avere cura che l’impasto risulti omogeneo e plastico.

CONDIVIDI!