Le delicate sfumature del Nerello Mascalese

LE SABBIE DELL'ETNA

DOC Etna

Nerello Mascalese

Raffinato, fragrante e fresco: sono queste le sensazioni che evoca la versione rosata de Le Sabbie dell’Etna. Al color rosa delicato, infatti, si accompagnano all’olfatto sentori di lampone e melograno in un percorso armonioso dei sensi celebrato da un finale lungo e persistente. Le uve di Nerello Mascalese, legate ai territori del vulcano da un rapporto plurisecolare, vengono esaltate in quest’unico rosato prodotto da Firriato nella sua tenuta di Cavanera grazie ad processo di vinificazione che prevede poche ore di macerazione pellicolare in pressa. Un passaggio importante, che conferisce al vino eleganza e complessità regalando agli appassionati, anche in queste versione, alcune delle sfumature più sorprendenti di uno dei vitigni più noti e caratteristici dell’Etna.

Raffinato, fragrante e fresco: sono queste le sensazioni che evoca la versione rosata de Le Sabbie dell’Etna. Al color rosa delicato, infatti, si accompagnano all’olfatto sentori di lampone e melograno in un percorso armonioso dei sensi celebrato da un finale lungo e persistente.


  • Classificazione: Etna Rosato DOC
  • Vitigno: Nerello Mascalese
  • Pedoclima : montano
  • Suolo: franco sabbioso, di matrice vulcanica, con elevata capacità drenante
  • Esposizione: versante nord orientale del vulcano (720mt s.l.m)
analisi sensoriale e vinificazione
analisi sensoriale e vinificazione

ZONA DI PRODUZIONE

Tenuta di Cavanera Etnea

I vigneti di Cavanera Etnea sono localizzati a nord- nord est del Vulcano Etna. Le temperature invernali  sono mediamente basse con elevate escursioni termiche  tra il giorno e la notte. Queste condizioni pedoclimatiche particolari favoriscono la complessità del corredo aromatico delle uve.

LE SABBIE DELL'ETNA ROSATO

Freschi e raffinati sentori del Vulcano

Sul versante nord est dell’Etna, Firriato coltiva le piante di Nerello Mascalese che danno vita a questo rosato. Attraverso la pratica della cimatura viene favorita la formazione dei germogli secondari per mantenere le condizioni microclimatiche ideali a degradare i composti fenolici e ridurre la pigmentazione nelle uve. Il controllo della vigoria delle piante, invece, favorisce la sintesi dei precursori aromatici mantenendo su alti livelli il rapporto acidi-zuccheri. Successivamente alla selezione dei grappoli migliori, le uve vengono sottoposte a macerazione pellicolare per qualche ora e a seguito pressate sofficemente. Queste operazioni consentono di dare vita a un vino dal colore rosa delicato, fresco e profumato.

LE SABBIE DELL'ETNA ROSATO

Caratteristica delle annate

2018

L’andamento climatico dei primi mesi del 2018 si è contraddistinto per un inverno mite e una primavera con temperature nella media. L’estate, al contrario, è stata all’insegna della pioggia e del mal tempo. Le precipitazioni sono state più abbondanti e particolarmente concentrate a  giugno, mese più piovoso degli ultimi trent’anni, stando alle medie regionali. Nonostante le piogge d’inizio estate, i vigneti  dell’Etna hanno beneficiato di favorevoli condizioni climatiche, preservando le uve nei passaggi più delicati dello sviluppo e della maturazione del frutto. Il mese di settembre ha registrato un lieve innalzamento dell’ umidità e delle temperature minime rispetto allo scorso anno, senza però mai arrecare particolari problemi fitosanitari.

La ricetta

Spaghetti con bottarga

Porre sui fornelli una pentola capiente con acqua per la cottura degli spaghetti. Nel frattempo, aggiungere 8 cucchiai di olio evo in una padella antiaderente e uno spicchio d’aglio sbucciato. Far imbiondire l’aglio a fuoco dolce e toglierlo.

CONDIVIDI!

Firriato Winery, Authentic Terroir