1-Le bollicine di Capodanno di Firriato

Le bollicine di Capodanno di Firriato

Print Friendly, PDF & Email

LE BOLLICINE DI CAPODANNO DI FIRRIATO

Le bollicine di Capodanno di Firriato

Tre seducenti etichette per scandire l’arrivo del 2018

1-Le bollicine di Capodanno di Firriato

Manca poco all’arrivo del 2018. Ed è arrivato il tempo di fare bilanci sull’anno che si sta per concludere e tracciare le prospettive su quello che verrà. Il modo migliore per salutare il 2017 e pensare all’anno nuovo è il cenone da trascorrere in compagnia scandendo gli attimi che ci separano alla fatidica mezzanotte degustando delle seducenti bollicine, meglio se italiane. Lo spumante è un vino di grande versatilità che sta bene dall’aperitivo al dessert. In questa miniguida troverete i consigli per accompagnare tutti i momenti del cenone di fine anno con i tre spumanti firmati Firriato

Saint Germain, il vino dell’aperitivo

Il brindisi di benvenuto

Quando gli ultimi dettagli della serata saranno definiti, tutto sarà finalmente pronto per accogliere gli ospiti della serata. Baci, abbracci e lento incidere della musica di sottofondo che sceglieremo per la cena saranno i primi indimenticabili istanti che segneranno l’avvio di una serata splendida. Sarà questo il momento del primo brindisi della serata, quando i calici si riempiranno con le intense e seducenti bollicine del Saint Germain. Questo spumante metodo charmat, prodotto dall’uvaggio autoctono di Grillo e Catarratto, potrà essere accompagnato da finger food di pesce crudo e cotto che esalteranno la trama di fiori e frutta a polpa bianca che lo caratterizzano.

Saint_germain

Gaudensius Blanc de Noir

Dall’antipasto al dessert

Gaudensius_blanc_de_noir

Uno spumante per un capodanno indimenticabile è un invito sussurrato all’eleganza e alla gioia. Il miglior modo per accompagnare le portate della cena di fine anno, pertanto, sarà un vino da servire a tutto pasto. La scelta migliore sarà Il Gaudensius Blanc de Noir, il primo metodo classico prodotto da Firriato sull’Etna con le uve di Nerello Mascalese che crescono nei vigneti terrazzati della tenuta di Cavanera. Un vino elegante e armonioso, che dopo una sosta di 32 mesi sui lieviti, sviluppa una complessità olfattiva sostenuta da calibrata acidità e freschezza che lo renderà ideale dall’antipasto al dessert.

Gaudensius Blanc de blancs

Benvenuto 2018

Il 2017 è stato l’anno di lancio del secondo metodo classico della famiglia di Gaetano, un Blanc de Blancs da uve di Carricante e Chardonnay, perfezione stilistica di due terroir differenti: l’Etna e l’Agro trapanese. Questo spumante matura per 30 mesi sui lieviti all’interno del tunnel scavato nella colata lavica della Tenuta di Cavanera. Inteso e fruttato, contraddistinto da note agrumate è perfetto per il brindisi della mezzanotte. La sua trama elegante e la sua intensità aromatica sostenute da perlage fine e persistente sapranno rendere magici i primi istanti del nuovo anno.

Gaudensius

CONDIVIDI!