LA VENDEMMIA DEL NERO D’AVOLA

Print Friendly, PDF & Email

LA VENDEMMIA DEL NERO D’AVOLA

I TRE CRU DI BORGO GUARINI

L’Harmonium: il Nero d’Avola espressione delle varietà orografiche e microclimatiche del vitigno siciliano.

Nel cuore dell’agro trapanese, a 20 chilometri dalla costa del mar Mediterraneo, si estende la tenuta di Borgo Guarini. Un terroir che coniuga un crogiolo di caratteristiche orografiche e microclimatiche che da vita ai tre differenti cru di Nero d’Avola dai quali nasce uno dei campioni dell’enologia siciliana di qualità. L’Harmonium è un Nero d’Avola in purezza frutto del blend di tre cru allevati a Borgo Guarini.  Il Cru della Ferla, della Lepre e della Beccaccia sono testimoni della straordinaria biodiversità che caratterizza l’agro trapanese. Queste uve, vessillo indiscusso della Sicilia, sono vendemmiate e vinificate separatamente. Saranno unite successivamente  in blend con percentuali che variano di annata in annata per garantire l’eccellenza dei sentori e l’elegante struttura che caratterizzano l’Harmonium.

LA VENDEMMIA DEL NERO D’AVOLA

Tre vendemmie distinte per apprezzarne al meglio le caratteristiche organolettiche del Nero d’Avola

Il team dei nostri vendemmiatori ha concluso ben tre diverse vendemmie di Nero d’Avola. Abbiamo iniziato con la vendemmia del Nero d’Avola del cru della Lepre per poi passare a quello della Beccaccia, per finire, con il cru della Ferla. Le vendemmie del Nero d’Avola  che daranno vita all’Harmonium, richiedono precisione, dedizione e cura. Uve rosse dal colore violaceo intenso che in quest’annata 2015 si presentano organoletticamente perfette. Le bucce, spesse  profumano intensamente di Sicilia, di macchia mediterranea, di vento e di passione. I grappoli presentano alcune differenze caratteristiche di ogni singolo cru. Arriveranno in cantina separatamente per tre differenti vinificazioni. Sarà la cura scrupolosa dei nostri cantinieri a stabilire il momento preciso in cui questi tre vini straordinari si incontreranno nelle barriques.

IL RE DEGLI AUTOCTONI

Il Nero d’Avola, il vitigno autoctono siciliano apprezzato in tutto il mondo

Una delle star della Sicilia del vino di qualità è il Nero d’Avola. Questo vitigno autoctono originario della zona di Siracusa, coltivato in origine nel triangolo tra Eloro-Pachino-Noto, è diventato nel tempo sinonimo dell’identità enoica siciliana. Oggi in tutta l’isola dall’est alla west coast è possibile coltivare questa pregiata uva a bacca rossa e, i wine-lovers più appassionati, potranno cogliere differenti sentori, più o meno fruttati, che la natura del suolo, i microclimi e le differenti esposizioni al sole imprimono. Una delle caratteristiche più evidenti del Nero d’Avola è il colore degli acini: rubino intenso dai riflessi violacei che preludono cromaticamente a sentori intensi che coniugano forza ed eleganza, longevità e persistenza.

CONDIVIDI!