LA SBOCCATURA DEL GAUDENSIUS: 32 MESI SUI LIEVITI

Print Friendly, PDF & Email

LA SBOCCATURA DEL GAUDENSIUS: 32 MESI SUI LIEVITI

PERLAGE ETNEO

L’interno di un palmento seicentesco e il silenzio di un vigneto di montagna

E’ Gaudensius. Vino spumante metodo classico che nella penombra del palmento di Cavanera ha riposato per trentadue mesi in silente armonia. Custode ne è il vulcano Etna che vigila come sentinella sulla bellezza assoluta di una Natura incontaminata. Questa mattina per il Gaudensius è arrivato il momento del “dégorgement” , la sboccatura. E’ un’operazione delicata del “méthode champenoise”  che richiede esperienza, efficienza e precisione assoluta.

LA SBOCCATURA

Nello scrigno prezioso di Cavanera Etnea la sboccatura del metodo classico in stile Firriato

La sboccatura del Gaudensius è forse il momento più delicato nel percorso evolutivo di questo vino esclusivo spumantizzato con metodo classico. Si effettua per eliminare i residui di lievito esausti, la bidule e il tappo corona e per rabboccare la bottiglia con  la “liqueur d’expedition” per la rifermentazione del vino. Per il Gaudensius  abbiamo la nostra ricetta segreta, creata nel tempo e costantemente affinata sempre nel rispetto delle peculiarità dei vitigni autoctoni dell’Etna.

Sboccatura_Gaudensius_04_large-1

IL NERELLO SPUMANTIZZATO

Il bouquet intenso del Nerello Mascalese spumantizzato con metodo classico

Già dalla sboccatura abbiamo avuto la certezza che i sentori del Guadensius hanno qualcosa di straordinariamente elegante. Tutto ciò è dovuto al vitigno autoctono per eccellenza dell’Etna, il Nerello Mascalese. Il bouquet del Gaudensius ci è sembrato immediatamente intenso e persistente con note agrumate decise. Solo un vitigno come il Nerello Mascalese può essere così versatile, se condotto in vigna da mani esperte, come quelle di Firriato, da creare anche degli splendidi spumanti metodo classico.

ETNA DOC SPUMANTE

La DOC è sinomino di tutela del patrimonio etneo

Firriato ha intrapreso da anni l’impegno della tutela dei vini etnei e questa sboccatura è, come le altre,  un altro punto fermo nella filosofia enologica.

Ogni bottiglia racchiude un grandissimo capitale fatto di “Etna”. Un metodo classico etneo vinificato, affinato e spumantizzato all’interno della zona di produzione per fregiarsi del titolo “ETNA DOC SPUMANTE”.

 

CONDIVIDI!