LA CONCIMAZIONE NATURALE CON LE VINACCE DEI PASSITI

Print Friendly, PDF & Email

LA CONCIMAZIONE NATURALE CON LE VINACCE DEI PASSITI

Concimazione naturale

L’infusione delle vinacce per la produzione dei passiti è ormai finita. L’inverno è ormai iniziato ufficialmente nonostante qualche foglia sia ancora sulle piante e gli infaticabili eroi di Firriato preparano i terreni delle tenute agricole per affrontare i mesi più freddi dell’anno.
L’anima green che caratterizza Firriato impone di adottare solo ed esclusivamente quelle tecniche che sono rispettose dell’ambiente, come la concimazione dei suoli attraverso i naturali residui della lavorazione delle uve.

Le vinacce provenienti dall’infusione dell’Ecrù e dell’Ocra, i due vini passiti che nascono nel Giardino degli appassimenti di Firriato, sono infatti utilizzate per restituire fertilità e nuova linfa vitale alle tenute dell’Agro di Trapani come Baglio Sorìa e Borgo Guarini.

Invece le vinacce del Passulè, il passito naturale dell’isola di Favignana, faranno “ritorno a casa” per concimare i cinque ettari della splendida tenuta di Calamoni.

Firriato Green

La concimazione con le vinacce, così come lo stallatico bovino, fa parte di quelle pratiche green che fanno di Firriato un vero e proprio emblema della preservazione della biodiversità e della coltivazione in regime di agricoltura biologica.
Firriato utilizza i concimi naturali per nutrire le piante con un rilascio lento di elementi minerali. La vinaccia, distribuita direttamente sul terreno, ha infatti un considerevole potere fertilizzante dovuto principalmente alla presenza dell’azoto e dell’idrato di potassio.

Gli effetti benefici della concimazione consentono un miglioramento della struttura del terreno e l’aumento della biocenosi. Tutte le pratiche agronomiche di concimazione organica concorrono alla preservazione e alla cura dei vigneti delle sei tenute, gioielli di un prezioso mosaico costruito nel tempo con passione e amore per la propria terra.
Testimonianza perfetta di come tradizione e innovazione possano convivere armoniosamente nel pieno rispetto del meraviglioso terroir siciliano di cui Firriato si fa custode e ambasciatore nel mondo.

CONDIVIDI!