Firriato sempre più green

Print Friendly, PDF & Email

Firriato ottiene dalla DNV-GL
la certificazione Water Footprint ISO 14046

Firriato anche in questo 2018, conferma come l’impegno produttivo vocato ad ottenere l’eccellenza enologica è sempre più sensibile e attento ai principi della sostenibilità ambientale.

L’azienda siciliana, ha infatti ottenuto dalla DNV – GL, uno degli enti internazionali  più prestigiosi del settore, la certificazione ISO 14046 Water Footprint relativa alla gestione sostenibile dell’acqua. Nella valutazione di controllo, infatti, si riconosce come Firriato utilizzi le risorse idriche, in tutte le fasi del processo produttivo, in modo coerente e sostenibile senza sprechi o eccessi. La ISO 14046 Water Footprint è un ulteriore tassello che consolida un percorso decennale che ha portato la famiglia Di Gaetano a costruire un sistema agricolo rispettoso dei cicli produttivi della terra grazie allo sfruttamento razionale delle energie rinnovabili, diventando un vero e proprio modello per il vino di qualità in Sicilia.

“Siamo sempre più convinti – spiega Federico Lombardo di Monte Iato, COO dell’azienda –  che il percorso produttivo intrapreso, con scelte sempre più mirate a fare un uso efficiente ed efficace delle risorse naturali, oltre ad essere virtuoso da un punto di vista della sostenibilità ambientale ci permette di mantenere su alti livelli la qualità della nostro produzione. Un fatto che ci riempie di orgoglio e che ci rende sempre più green e desiderosi di salvaguardare l’ambiente per le generazioni future”.    

Per approfondire

La Water Footprint 14046, o “impronta idrica”, rappresenta uno strumento efficace per misurare le quantità di acqua utilizzate nei processi produttivi ed è fondamentale per valutare gli impatti sull’ambiente causati da queste attività. L’analisi di questa variabile permette di misurare l’impatto sul comparto idrico determinato da un prodotto, un processo o un’organizzazione, utilizzando le metodologie indicate nello standard ISO 14046, “Environmental management – Water Footprint – Principles, requirements and guidelines”. Pubblicato in modalità definitiva ad agosto 2014, lo standard ISO 14046 consente di adottare una metodologia unificata e di ottenere risultati comparabili tra loro e comunicabili ai consumatori finali. L’analisi si basa su un approccio di ciclo di vita, tenendo conto della gestione dell’acqua lungo tutta la catena di produzione, a partire dall’estrazione delle materie prime fino al trattamento di fine vita.

Scarica il Comunicato stampa                                                                                                                                          

PR & Comunicazione

Andrea Terenghi – (+39) 348- 3115953 – terenghi@granviasc.it

Gran Via – Società & Comunicazione – srl
Via Giotto, 92 90145 Palermo

 

Leggi anche...