Il vino rosso della viticoltura eroica di mare

FAVINIA LE SCIABICHE

IGT Terre Siciliane

Perricone e Nero d’Avola

Nella Tenuta di Calamoni l’eccellenza dei vitigni autoctoni di Nero D’Avola e Perricone viene impreziosita dalle proprietà organolettiche di uve maturate in un ambiente estremo per condizioni climatiche e vicinanza al mare. Favinia Le Sciabiche è il dono offerto dalla costante azione sinergica di mare, vento e terra, e il risultato della grande attenzione di Firriato nei confronti del territorio siciliano. Il suolo della Tenuta di Calamoni è ricco di fossili marini e scheletri di pesce che si sono sedimentati nel corso di millenni. La straordinaria peculiarità del terroir, dove la biocalcarenite quaternaria gioca un ruolo fondamentale, conferisce al vino note intense sapide che, insieme ad eleganti sentori di macchia mediterranea ne fanno un rosso unico e irripetibile, paragonabile ad un grande Pinot Nero.


  • Classificazione: IGT Terre Siciliane
  • Vitigno: Perricone e Nero d’Avola
  • Pedoclim: marino
  • Suolo:calcarenite quaternaria con ingente presenza di fossili marini
  • Esposizione: sud (0 mt sul livello del mare)

ZONA DI PRODUZIONE

Tenuta Calamoni

@Firriato - mappa calamoni - Favinia Le Sciabiche

La Tenuta di Calamoni di Favignana si trova sul versante centro-sud dell’isola, a pochi passi dal mare, e nella parte più stretta della lingua di terra che guarda la costa di Marsala. Il vigneto si estende su poco più di 5 ettari, delimitati dai tradizionali muretti a secco.

@Firriato - Linflusso del mare - Favinia Le Sciabiche

Favinia le Sciabiche

L'influenza del mare

Favinia Le Sciabiche è il vino rosso che nasce nell’unico vigneto dell’arcipelago delle Egadi dove dimorano i vitigni a bacca rossa della tradizione ampelografica Siciliana, Nero d’Avola e Perricone. I vigneti sono posti ad una distanza di 10 metri dalla costa allo stesso livello del mare. Il particolare contesto pedoclimatico, di natura marina, caratterizza fortemente l’espressione organolettica di questo vino, conferendo nel calice fragranze iodate e salmastre, dovute alla diretta prossimità al mare e che non sarebbe possibile riscontrare in nessun altro contesto pedoclimatico dove Perricone e Nero d’Avola siano messi a dimora. Le correnti svolgono un ruolo da vero e proprio “aerosol marino” irradiando le vigne con acqua di mare nebulizzata e contribuendo a influenzare la peculiarità straordinarie del corredo aromatico degli acini.

Favinia le Sciabiche

La Viticoltura di Mare

La viticoltura praticata sulle piccole isole è una sfida che va oltre ogni immaginario in termini di impegno e dedizione. Firriato ha compreso il valore del territorio di Favignana e ad essa ha dedicato la cura e le attenzioni che merita un vigneto gioiello come quello di Calamoni. Suoli emersi in ere vicine e terreni ricchi di fossili marini sono lo scenario unico nel mediterraneo sul quale Firriato, per la prima volta nella storia dell’isola, ha introdotto la vite e soprattutto una viticoltura orientata alla produzione di vino di qualità. All’inizio di questa sfida agronomica non esisteva una letteratura specifica che potesse indicare quali varietà scegliere da allevare e quali sarebbero stati i risvolti in termine di produzione di vino.

@Firriato - Viticoltura di mare - Favinia Le Sciabiche
@Firriato - Terroir Calamoni di Favignana - Favinia Le Sciabiche

Favinia le Sciabiche

Il Rosso delle Egadi

Il Nero d’Avola e il Perricone sono due simboli dell’enologia siciliana. Il primo è diffuso nell’intero territorio dell’isola ed è conosciuto a livello internazionale. Il Perricone, invece, è una varietà che ha rischiato l’oblio e che è stata recuperata e valorizzata da Firriato. Sono questi i due autoctoni a bacca rossa che danno vita al Favinia Le Sciabiche. Nell’impiantare questi due vitigni su un terroir di mare è iniziata una sfida che Firriato ha voluto intraprendere per sperimentare la capacità di adattamento di queste piante a condizioni pedoclimatiche diverse da quelle dell’agro trapanese. I risultati sono stati sorprendenti e a volte imprevedibili. Un esempio lampante è l’epoca di maturazione del Nero d’Avola e del Syrah a Favignana. 

@Firriato - Annate Favinia Le Sciabiche Vendemmia eroica Favignana - Favinia Le Sciabiche
@Firriato - Riconoscimenti e premi Favinia Le Sciabiche 4 - Favinia Le Sciabiche

La ricetta

Cavati con ragù di tonno

Appassire la cipolla in tegame con un filo d’olio, aggiungere circa 1/3 del tonno, le parti magre e più scure (perché più ricche di sangue) e far tostare, aggiungere la passata, circa 300 ml di acqua e lo “strattu”. Far cuocere per i primi 40/45 min a fuoco lentissimo, aggiungere alloro e controllare la densità eventualmente aggiungere un pò d’acqua

@Firriato - CiboVino Favinia La muciara stufato di tonno  DSC0545 - Favinia Le Sciabiche

CONDIVIDI!