Il vino della sicilianità autentica

Altavilla della Corte

DOC Sicilia

Grillo

Il Grillo allevato nella Tenuta di Borgo Guarini esprime pienamente le peculiarità del terroir d’origine. Il clima collinare, con le sue escursioni termiche maggiori rispetto alla zona costiera, porta in dote a queste uve un corredo aromatico più ricco e intenso, composto da tioli e precursori aromatici. E’ il vitigno in ascesa dell’enologia siciliana che solitamente è coltivato in prossimità della costa. Firriato, invece, ha scelto di allevarlo nelle zone collinari della Tenuta di Borgo Guarini che è caratterizzata da un microclima soggetto a maggiori escursioni termiche che, in combinazione con l’azione del vento, permettono di ottenere, in vinificazione, un vino dal corredo aromatico ampio e con maggiore freschezza, se paragonato agli altri vini a base di uve Grillo tradizionalmente allevate lungo la costa.


  • Classificazione: DOC Sicilia
  • Vitigno: Grillo
  • Pedoclima: collinare
  • Suolo: medio impasto tendente all’argilloso
  • Esposizione: ovest (250 mt. s.l.m.)

ZONA DI PRODUZIONE

Borgo Guarini

Le uve Grillo sono coltivate da Firriato nelle zone collinari della Tenuta di Borgo Guarini. Le particolari condizioni pedoclimatiche di questo terroir favoriscono lo sviluppo completo degli aromi di questa varietà autoctona.

Altavilla della Corte Grillo

L’unicità del Grillo di collina

Il destino del Grillo è legato a una funzione nobile, quella di rimpiazzare i vitigni tremendamente devastati dall’attacco della fillossera nella zona marsalese, ed è qui che cresce e dona frutti splendidi a un territorio che ha visto in breve tempo la sua diffusione e il suo apprezzamento. Non si può parlare di Sicilia senza menzionare i vini che la rendono così accogliente, seducente e perfetta, e tra essi primeggia senza dubbio il Grillo, vanto e omaggio di una terra baciata dal sole e dal fascino insuperabile. Il Grillo è tra le varietà autoctone a bacca bianca più coltivate sull’isola, in particolare nella costa occidentale. Le ragioni storiche della sua diffusione sono legate alla produzione del Marsala, costituendo infatti la base principale del celebre vino liquoroso in blend con altri vitigni.

La ricetta

Spaghetti con bottarga

Porre sui fornelli una pentola capiente con acqua per la cottura degli spaghetti. Nel frattempo, aggiungere 8 cucchiai di olio evo in una padella antiaderente e uno spicchio d’aglio sbucciato. Far imbiondire l’aglio a fuoco dolce e toglierlo.

CONDIVIDI!