UN PERCORSO VIRTUOSO
DAL VIGNETO ALLA BOTTIGLIA

©Firriato - Acini di Nerello Mascalese - Sostenibilità e Biologico

Il Biologico certificato, una scelta di campo

Un’azienda che ha scelto di coltivare i propri vigneti in contesti naturali tanto particolari, come Favignana, (nelle isole Egadi) o sull’Etna, non può non attribuire grande importanza ai fattori ambientali, nonché riconoscere nell’equilibrio di questi eco-sistemi un valore strategico su cui orientare ogni nuovo impulso. La naturalità dell’habitat in cui insistono tutte le aziende agricole di Firriato costituisce, per la famiglia Di Gaetano, un valore preminente.

Sostenibilità in vigna e in cantina

A una viticoltura così attenta nel definire le qualità organolettiche e distintive delle uve prodotte, deve corrispondere un contesto enologico-produttivo altrettanto centrato sull’eccellenza e la tracciabilità. Dall’arrivo delle uve in cantina fino alla bottiglia etichettata e pronta a raggiungere il mercato, l’impegno di Firriato è volto a confermare questo principio assoluto.

©Firriato - ISO14064 N - Sostenibilità e Biologico
©Firriato - Grappolo di Nero dAvola - Sostenibilità e Biologico
Nido tra i vigneti

La Riduzione dell’impatto ambientale

Ai fini di limitare l’impatto ambientale delle attività eseguite in cantina è necessario considerare la dimensione del sistema-vigneto e l’insieme dei processi produttivi eseguiti in cantina. L’applicazione dei principi della sostenibilità si traduce in una profonda conoscenza degli ambienti dove si decide di allevare la vite, nelle relazioni tra il vigneto e l’ecosistema dove è inserito e infine nella conoscenza dettagliata della variabilità del vigneto. Quest’ultimo aspetto, conosciuto come “viticoltura di precisione”, si esplica nell’applicazione di scelte all’impianto e in fase di gestione che portano a un sistema in grado di minimizzare, congiuntamente ad un regime di agricoltura biologico-certificata, gli input energetici.

Le Bio Architetture

Se, da un lato, la vocazione naturale dei materiali utilizzati per queste strutture è adatta alle caratteristiche climatiche dei luoghi in cui sorgono, dall’altro garantisce un livello estetico che tende all’uniformità tra paesaggio e quanto ha costruito la mano dell’uomo, assicurando la riduzione delle emissioni e un significativo risparmio energetico. Una scelta, questa, certificata tramite la DNV-GL 1221/2009 regolamento (CE) sistema EMAS, che attesta la conformità dell’applicazione delle best practices per la tutela della sostenibilità ambientale per le strutture sia di natura produttiva che ricettiva.

I gabbiani di Favignana
©Firriato - sostenibilita - Sostenibilità e Biologico

LE CERTIFICAZIONI DI FIRRIATO

Certificazione di processo

  • BioAgriCert Certification Certificato di conformità al regolamento comunitario 834/07/CE in materia di produzioni da agricoltura biologica.
  • ISO 14064-1 Certificazione per il controllo e riduzione delle emissioni dei gas serra. (Tra i primi in Europa)
  • ISO 14001 Certificazione per il rispetto dell’ambiente tramite sistema di gestione in qualità dei rifiuti (materiale reciclabile)
  • ISO 22005 Certificazione della tracciabilità assoluta del prodotto e valorizzazione territoriale. Dal vigneto alla bottiglia.
  • DNV-GL 1221/2009 regolamento (CE) sistema EMAS Certificazione dell’applicazione delle best practices per la tutela della sostenibilità ambientale per il Resort Baglio Sorìa e Cavanera Etnea.
©Firriato - cert 1 - Sostenibilità e Biologico

FIRRIATO E L’AMBIENTE:UN IMPEGNO CONCRETO

1989
1995
1997
1999
2004
2005
2007
2008
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
2017
Firriato inizia un percorso di innovazione agronomica, puntando sulla sostenibilità e il rispetto della Natura
Abbandono dei trattamenti tradizionali da chimica di sintesi in vigneto e adesione ai dettami dell’agricoltura biologica.
Anche la cantina diventa Sostenibile. Le buone pratiche del risparmio, riuso e riciclo.
Ridurre le emissioni di CO2. Piantumazione di circa 6400 alberi nelle tenute dell’Agro di Trapani.
Certificazione del sistema di gestione ambientale ISO 14001 . La quasi totalià dei materiali immessi sul mercato è sottoponibile a processi di riciclo.
Architettura sostenibile in cantina per riduzione dell’impatto ambientale e il risparmio energetico.
A Cavanera sull’Etna, il vigneto prefillossera viene censito e salvaguardato. Per i reimpiazzi utilizzati i legni di potatura con la creazione e messa a dimora di nuove barbatelle, sempre a piede franco.
Certificazione ISO 22005 per la piena tracciabilità del prodotto dal vigneto alla bottiglia.
Firriato ottiene, su tutte le sue tenute, la BioAgriCert Certificate per la conformità al regolamento comunitario 834/07/ CE in materia di produzioni da agricoltura biologica. Un traguardo assoluto.
Ristrutturazione conservativa delle strutture esistenti nelle tenute di Cavanera sull’Etna, Baglio Sorìa nerll’agro di Trapani e a Calamoni di Favignana.
Installazione di un nuovo impianto fotovoltaico in cantina.
4 ettari di bosco sull’Etna a compensazione delle emissioni CO2.
Certificazione ISO 14064 -1, per il controllo e riduzione delle emissioni dei gas serra.
“Firriato Business Case” Tavola Rotonda del 1° Convegno Internazionale sulla sostenibilità nell’industria manifatturiera -Keynote speaker: Professor ROBERT.N STAVINS, Harvard University,Milano, 5 febbraio 2015.
Certificazione DNV-GL 1221/2009 regolamento (CE) sistema EMAS. Certificazione dell’applicazione delle best practices per la tutela della sostenibilità ambientale per il Resort Baglio Sorìa e Cavanera Etnea.
Certificazioni EMAS 1221/2009: Certificazione dell’applicazione delle best practices per la tutela della sostenibilità ambientale per il Resort Baglio Sorìa e Cavanera Etnea e per il monitoraggio e le prestazioni ambientali delle rispettive cantine di Trapani e dell’Etna
ISO 14067 Standard ambientale di prodotto che certifica le emissioni di co2 legate a tutto il ciclo di vita del Gaudensius Etna DOC.

1989
1995
1997
1999
2004
2005
2007
2008
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
2017