Vitigni

Grillo

I momenti di crisi, spesso, portano anche inaspettate opportunità: chi impiantò il Grillo per sostituire i vitigni tremendamente devastati dall’attacco di fillossera nel marsalese, non avrebbe potuto immaginare che in breve tempo si sarebbe diffuso tra tutte le province dell’isola. Attraverso nuovi studi sul DNA, oggi sappiamo che questo vitigno coltivato nella provincia di Trapani da ormai più di un secolo è il frutto di un incrocio tra Catarratto e Zibibbo, altre due tipiche varietà siciliane.

©Firriato - grillobig - Grillo