©all copyright reserved by Firriato - Gambero Rosso di Mazara Gaudensius BdB - Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Print Friendly, PDF & Email

CINQUE PRIMIZIE SICILIANE DA ACCOPPIARE AI VINI DI FIRRIATO

Gambero Rosso di Mazara e Gaudensius Blanc de Blancs

©all copyright reserved by Firriato - Gambero Rosso di Mazara Gaudensius BdB - Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Il gambero rosso di Mazara, ammaru russu in siciliano, è il gambero per eccellenza, uno dei frutti più preziosi di quel Mar Mediterraneo che, intorno alle coste siciliane, si esprime come su nessun’altra sponda. Una delizia raffinata e ambita, la cui tenerezza è apprezzata da tutti i più importanti chef del Belpaese. Forse, non c’è modo migliore per gustarlo che a crudo, marinato, così che tutti le sue sfumature marine e saline esplodano in bocca con straordinaria naturalezza. Un antipasto o aperitivo sublime a partire dalla sua semplicità: provatelo in compagnia di un flute di Gaudensius Blanc de Blancs, le bollicine che Firriato realizza sulla ricchissima terra dell’Etna.

 

Caviale di Lumaca dei Nebrodi e Gaudensius Blanc de Noir

Un altro bene prezioso, unico nel suo genere, vero e proprio diamante tra le materie prime tipicamente siciliane: il Caviale di Lumaca dei Nebrodi è un prodotto di raffinatezza ineguagliabile, capace di cambiare per sempre il gusto di qualunque foodlover lo incontri sull suo fortunato cammino. I sentori minerali, di terra umida ed erbacei sono capaci di rendere una semplice tartina il più eccitante dei bocconi. Un’esperienza trascendente che non può che che meritarsi un brindisi di pari altezza: largo allora all’altra versione del Gaudensius, quel Blanc de Noirs vinificato in bianco da uve nerello mascalese, ovvero quando l’enologia siciliana mette il vestito da festa.

 

©all copyright reserved by Firriato - Caviale di Lumaca Gaudensius BdN - Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Tonno di Favignana e Favinia La Muciara

©all copyright reserved by Firriato - Tonno Favignana Favinia la Muciara - Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Quella tra il tonno e Favignana è una lunga, indimenticabile, storia d’amore. Prodotto simbolo di quest’isola magica, “la farfalla delle Egadi”, il suo sapore intenso e irripetibile è famoso almeno quanto la “mattanza”, la celebre metodologia di pesca, ormai abbandonata. Uno spettacolo nello spettacolo che Firriato stessa richiama col viaggio verso la terraferma sulle barche dei pescatori delle uve raccolte nella Tenuta di Calamoni. È da questo lavoro unico nel panorama siciliano che nasce un vino come il Favinia La Muciara, blend di Grillo, Catarratto e Zibibbo che ha entusiasmato alcuni dei più autorevoli wine critics italiani e internazionali, e che proprio col tonno, grazie alla sua intrinseca mineralità, si sposa al meglio.

 

Pasta coi Ricci e Quater Vitis Bianco

Restando tra la Farfalla delle Egadi e il suo bellissimo mare, insieme al tonno, da buone guide gourmet non potremmo che consigliarvi un altro imperdibile prodotto tipico: i ricci, forse il più buono dei condimenti siciliani. Una pasta coi ricci a regola d’arte, infatti, rappresenta una tappa imprescindibile per qualunque visitatore della Sicilia, al pari dei suoi luoghi più caratteristici e amati. Un regalo di delicatezza e mare, a cui Firriato, dopo un’attenta selezione nella propria scuderia, sceglie di associare il Quater Vitis Bianco, blend di alcuni degli uvaggi autoctoni più noti come Grillo, Catarratto, Zibibbo e Carricante: un bianco perfetto per un piatto perfetto.

 

©all copyright reserved by Firriato - Pasta ricci quater bianco - Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Cioccolato di Modica e Grappa Harmonium

©all copyright reserved by Firriato - Cioccolato Grappa Harmonium - Cinque primizie siciliane da accoppiare ai vini di Firriato

Un cioccolato “profumato” attraverso un processo naturale di affinamento. Grazie alla sua componente grassa, il cacao assorbe spontaneamente le note aromatiche di cui viene circondato. Una tecnica complessa da portare a compimento, ma dai grandi risultati: è questa l’entusiasmante avventura sensoriale per tutti i palati più sopraffini e che risponde al nome di cioccolato di Modica, una delle più ambite primizie siciliane. Una sfida a cui Firriato risponde offrendo un goccio di grappa Harmonium, esemplare unico nel panorama enologico siciliano, un liquore dai sentori speziati che, in bocca, si intreccia con l’intensità del cioccolato in un gioco armonioso e senza fine.

 

CONDIVIDI!

Leggi anche...