• FIRRIATO SI RAFFORZA CON FEDERICO CURTAZ

    L’enologo valdostano diventa consulente dell’azienda siciliana 
per i vini che saranno prodotti sull’Etna

    Il laboratorio enologico dell’Etna è un fucina naturale vocata all’eccellenza che ha bisogno sempre di cura ed attenzione per estrarre il meglio dal suo terroir. Firriato è stata una delle prime maison a sbarcare alle pendici del Vulcano per dare sbocco al proprio progetto di Terroir Autentico con una viticoltura di montagna in grado di svelare la ricchezza e la complessità di questo contesto unico al mondo. In questi anni lo staff tecnico ha lavorato su esposizioni e differenti microclimi, su piante centenarie e nuovi impianti che hanno fatto dell’azienda della famiglia Di Gaetano una delle firme più autorevoli per quel che concerne le produzioni enologiche etnee.
    In considerazione del costante e crescente impegno nella valorizzazione della viticoltura etnea, Firriato si avvarrà anche della professionalità dell’enologo e agronomo valdostano Federico Curtaz. Un ingresso salutato con grande soddisfazione dalla famiglia Di Gaetano.

    “Attualmente disponiamo di vigneti in diverse contrade – dichiara Federico Lombardo di Monte Iato, COO Firriato – contiamo di completare in breve tempo il nostro progetto viticolo valorizzando sempre più le varietà tradizionali dell’Etna (Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Carricante e Catarratto) ed esplorando nuove zone nei differenti versanti del Vulcano. La competenza e la professionalità di Curtaz ci consentiranno sempre di più di produrre vini espressione di questo contesto montano straordinario e sarà un ulteriore stimolo a interpretare al meglio la vocazione di questo terroir. Curtaz è un grande conoscitore dell’Etna e la sua esperienza ci aiuterà  a valorizzare l’impegno produttivo dedicato in vigna, ottenendo vini che sappiano esprimere sempre di più e al meglio gli elementi peculiari dell’Etna”.

    Curtaz vive la vigna e il vino con passione e professionalità. Dopo aver lavorato per quindici anni con Angelo Gaja, riscuotendo i massimi riconoscimenti per i suoi vini, ha avviato da diversi anni l’attività di libero professionista diventando il punto di riferimento per le produzioni di nicchia in contesti produttivi di eccellenza.

     

    Fondata nel 1984, la Firriato è un’azienda vinicola siciliana con una caleidoscopica produzione di 4.5 milioni  di bottiglie l’anno. Organizzata in  6 tenute dal caratteristico microclima, la mission della Firriato  è di esplorare le ecletticità dei terroir della Sicilia, oggi considerata un vero e proprio continente vitivinicolo, tutelandone il pregiato patrimonio ampelografico autoctono. 380 ettari di vigneto sono curati e coltivati con passione in regime di agricoltura biologica certificata, suddivisi in tre contesti produttivi eterogenei e complessi: dall’Agro di Trapani e la sua millenaria tradizione vitivinicola, alla potenza del Terroir dell’ Etna e alla sorprendente viticoltura di mare dell’isola di Favignana. Firriato è un pioniere nella viticoltura di precisione, una tecnica che non massifica la produzione di un vigneto, ma ne valorizza invece ogni singola pianta ed il ventaglio di espressioni che uno stesso vitigno può rivelare in contesti pedoclimatici distinti. La dedizione e lo zelo delle pratiche enologiche volte al rispetto della sostenibilità ambientale sono parte integrante della filosofia produttiva della Firriato che, anno dopo anno, ha continuato a conquistare i mercati internazionali per la qualità e l’eleganza dei suoi vini. Firriato è presente in 48 paesi con i suoi vini, espressione sapiente del terroir siciliano. Per maggiori informazioni: www.firriato.it

     

    PR & Comunicazione

    Andrea Terenghi – (+39) 348- 3115953 – terenghi@granviasc.it

    Gran Via – Società & Comunicazione – srl
    Via Giotto, 92 90145 Palermo